Nel 2020 Vito Rimoldi ha avviato la collaborazione con la compagnia dell’arte, un gruppo di artisti, due galleristi e altri amici appassionati di arte contemporanea.

Comunicare i valori dell’azienda

Il progetto iniziale era quello di arredare la sede produttiva di 5.000 m2 di Busto Arsizio con dei pannelli che richiamassero i valori del brand e abbellissero gli spazi di lavoro.

Si pensava perciò a riproduzioni di opere d’arte conosciute associate alla descrizione dei princìpi aziendali.

Nella ricerca del fornitore per questo tipo di attività siamo entrati in contatto con il pittore Francesco Fornasieri il gallerista Paolo Galli. Nel dialogo con loro c’è stata subito un’intesa di fondo sul significato del lavoro, la sua fatica, dignità e grandezza.

La commissione di opere d’arte

Il progetto ha preso quindi una direzione molto più ambiziosa e innovativa: comunicare i valori dell’azienda attraverso la commissione di opere d’arte che interpretino la vita nella fabbrica e nascano dal confronto con i lavoratori e dall’osservazione delle persone e delle macchine.

Nell’arco di circa dodici mesi, riempiti da un intenso dialogo tra gli artisti e tutti coloro che operano all’interno dell’azienda, si è passati dall’idea all’azione. Nel mese di dicembre 2021 sono state esposte in fabbrica le prime quattro opere d’arte a cura dei pittori Letizia Fornasieri, Elisabetta Necchio e Francesco Zavatta.

I dipinti

Elisabetta Necchio ha reinterpretato le persone fotografate durante i sopraluoghi in azienda attraverso figure archetipe come l’Argonauta, che manovra la nave per tenere fissa la meta e l’Angelo che, senza esser notato, tiene pulito il mondo.

Francesco Zavatta ha rappresentato uno scorcio esterno dell’azienda fatto di linee e di colore rosso esploso su tela bianca.

Infine Letizia Fornasieri ha introdotto in fabbrica un pezzo di natura, una roggia della campagna padana dalla forza estremamente pacificante.

Una visione integrale della persona

Il concetto di sostenibilità legato a questo progetto ha a che fare con una visione integrale dell’uomo e con la sua innata esigenza di bellezza.

Il lavoro non è solo sacrificio e dazio da pagare, ma anche realizzazione di sé, dedizione e creatività.

Un ambiente di lavoro bello facilità il rapporto armonico della persona con ciò che la circonda.

Il valore di questa iniziativa è stato confermato anche dal TÜV NORD, l’ente di certificazione della sicurezza della Vito Rimoldi:  pulizia, ordine e cura della fabbrica riducono significativamente il rischio di incidenti per i lavoratori.

Nel 2022 la Compagnia dell’Arte continuerà la partnership con Vito Rimoldi: sono previsti gli interventi dei pittori Francesco Santosuosso e Francesco Fornasieri sul tema dell’alleanza della nostra azienda con la cooperativa Solidarietà e Servizi.