Solidarietà e Servizi è una cooperativa sociale fondata nel 1979 per occuparsi del bisogno delle persone disabili in tutte le sue dimensioni. Nel 1995 in questo ambito è nata anche una cooperativa di tipo B che promuove l’inserimento lavorativo di persone disabili attraverso percorsi professionalizzanti personalizzati.

La partnership con la nostra azienda è iniziata nel 2004 con la proposta di un semplice lavoro di confezionamento di guarnizioni legate ad un particolare settore, che però si è subito evoluta nel progetto di affidare alla cooperativa una linea di lavorazione.

L’esperimento ha avuto successo, la collaborazione si è intensificata nel corso del tempo, e oggi la cooperativa Solidarietà e Servizi è perfettamente integrata nei processi produttivi della Vito Rimoldi.

il problema

L’incontro tra Vito Rimoldi e Solidarietà e Servizi è avvenuto nel 2004.

Claudio Rimoldi stava facendo delle considerazioni in merito a come rivedere il processo produttivo delle guarnizioni per renderlo più efficiente.

Questa produzione in quel momento costituiva una grossa fetta del fatturato aziendale e prometteva di crescere ulteriormente, richiedendo un ingente impiego di energie e di risorse.

La sua scelta strategica è stata quella di concentrare gli investimenti sugli aspetti che potevano migliorare la qualità del prodotto, piuttosto che incrementare ulteriormente il numero di risorse addette alla produzione.

Lo sviluppo della capacità ingegneristica, l’efficientamento dei processi, il miglioramento dell’organizzazione e della logistica avrebbero ottimizzato tutto il sistema di produzione e fatto sì che la fase produttiva “in sé” risultasse più semplice e, di conseguenza, potesse anche essere affidata ad un terzista.

 

 

L’area lavoro di Solidarietà e Servizi si dedicava a favorire l’inserimento di persone svantaggiate nel mondo del lavoro attraverso la produzione di beni e servizi.

Avere un lavoro vero per molte persone disabili o fragili significava avere un posto per crescere, realizzarsi e, attraverso anche l’autonomia economica, diventare protagonisti del proprio progetto di vita.

Alla base della decisione di collaborare, c’è stata proprio la condivisione tra le due realtà di un principio fondamentale: il lavoro è parte importante della realizzazione di ogni uomo.

Non è solo un mezzo per soddisfare le necessità materiali, ma definisce anche il compito e lo scopo di una persona nel mondo.

Nelle due organizzazioni vi era lo stesso desiderio di rispondere a questo bisogno di dignità, insito in ogni uomo, nei lavoratori della Vito Rimoldi così come in quelli della cooperativa.

la sfida

Solidarietà e Servizi è una cooperativa sociale guidata dalle logiche del no-profit e perciò guarda al limite della persona come punto innanzitutto da accogliere e accettare per permettere alla persona stessa di realizzare il 100% delle sue possibilità.

Il misurarsi con un lavoro vero, d’altra parte, pone per i disabili e per chi li segue una grande sfida: al lavoro non ci si può sottrarre facilmente: che si stia bene, che si stia meno bene (sotto diversi punti di vista, fisico o psicologico), l’azienda conta su queste risorse e non può fare troppi sconti.

Vito Rimoldi, infatti, opera in una economia guidata dal mercato. Come azienda for-profit è esposta a tutte le pressioni che guidano il mercato e deve adeguarsi rapidamente agli scenari che mutano secondo criteri di efficienza.

Come potevano convivere due mondi così diversi?



la soluzione

Lo sforzo di adattamento al mercato è stato sempre concepito insieme, secondo il motto del “Con..Correre”: un impegno comune per convergere verso lo stesso obiettivo. C’è un clima di trasparenza e confidenza tra le due organizzazioni che ha permesso di confrontarsi di volta in volta e adeguare strumenti e lavoro alle nuove richieste.

La nostra azienda, con un ingente sforzo di R&D, ha deciso di rivedere e innovare i propri processi produttivi cercando di renderli il più semplice e sicuri possibili, tenendo conto anche delle persone svantaggiate e delle loro esigenze.

A partire da questo lavoro la cooperativa ha potuto formare le proprie risorse a svolgere l’ultima fase del processo produttivo delle guarnizioni: un lavoro diventato semplice, accessibile e sicuro grazie all’impiego di macchinari studiati apposta.

Tutto questo ha reso i processi complessivi più efficienti, restituendo alla nostra azienda in termini di qualità tutto quello che era stato investito nel venire incontro ai lavoratori.

Oggi la cooperativa Solidarietà e Servizi è perfettamente integrata nei processi della Vito Rimoldi e produce milioni di guarnizioni al mese, utilizzando macchinari speciali realizzati dalla società stessa che si occupa sempre più dell'aspetto d'ingegnerizzazione dei processi, del loro controllo e monitoraggio, della pianificazione della produzione e della logistica.

La partnership con Solidarietà e Servizi è stata ed è un’occasione di crescita continua che ha portato la Vito Rimoldi Spa a sviluppare molte competenze trasversali e a scoprire nuove potenzialità del lavoro.

È emersa la consapevolezza che la macchina può essere adattata all’uomo nell’ottica di una valorizzazione del suo talento.

Questo ha accentuato la nostra vocazione alla ricerca e all’innovazione perché abbiamo dovuto realizzare macchine speciali che garantissero la sicurezza di questo personale.

Lavorare con persone che hanno limitazioni ci ha portato anche a cogliere il valore innato di ogni risorsa.

Al centro del lavoro c’è la persona: questa esperienza ha aumentato questa consapevolezza e ci ha illuminato anche nella gestione di tutto il resto del personale.

Per visualizzare i principi che definiscono la nostra azienda clicca qui